Russia, disastro ambientale in Siberia, Putin dichiara lo stato di emergenza

Condividi:

MOSCA – Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato lo stato d’emergenza dopo una fuoriuscita di combustibile diesel e di lubrificanti nel fiume Ambarnaya in Siberia che rifornisce di acqua potabile la vicina Norilsk. I materiali inquinanti si sono sversati da una cisterna di un impianto del gigante dei metalli Norilsk Nickel: il gruppo è stata criticato dal capo del Cremlino per aver cercato di nascondere l’accaduto. La perdita di oltre 20 mila tonnellate si è verificata lo scorso 29 maggio, quando una cisterna di carburante è collassata in una centrale elettrica vicino a Norilsk, oltre il Circolo polare artico.Russia, 20mila tonnellate di diesel si riversano nel fiume: l’acqua si tinge di rossorussia disastro ambientale in siberia putin dichiara lo stato di emergenza - Russia, disastro ambientale in Siberia, Putin dichiara lo stato di emergenzain riproduzione….
Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy