Educazione previdenziale e Welfare: la case history del Trentino Alto Adige

Condividi:

pensplan

L’esperienza di Pensplan Centrum, la società pubblica del Trentino-Alto Adige per la promozione del welfare a livello locale

educazione previdenziale e welfare la case history del trentino alto adige - Educazione previdenziale e Welfare: la case history del Trentino Alto Adige
Una veduta del centro di Bolzano

L’esperienza di Pensplan Centrum, la società pubblica del Trentino-Alto Adige per la promozione del welfare a livello locale


3′ di lettura

Sono oltre 200mila gli aderenti alla previdenza complementare nella Regione Trentino-Alto Adige. Un lavoratore su due risulta quindi iscritto a un fondo pensione, un numero nettamente superiore alla media nazionale che si aggira intorno al 30%. Ciò è senz’altro riconducibile anche alla lungimiranza del legislatore regionale, che oltre 20 anni fa ha deciso di investire in un Progetto che rappresenta un unicum a livello nazionale in termini di promozione e sviluppo della cultura previdenziale sul territorio.

Il progetto Pensplan è stato sviluppato in base allo Statuto speciale di autonomia e quindi alle competenze in materia di previdenza e assicurazioni sociali ivi previste. Alla società Pensplan Centrum S.p.A. interamente pubblica, partecipata al 98% dalla stessa Regione e al 2% dalle Province Autonome di Trento e Bolzano e presieduta da Laura Costa, è stato consegnato l’incarico di dare attuazione a una serie di iniziative e servizi gratuiti rivolti alla popolazione con l’obiettivo di tutelare i cittadini rispetto a possibili situazioni di fragilità economica futura e renderli capaci di rispondere alle proprie esigenze individuali in ogni fase della vita.

Informazione, formazione e consulenza rappresentano da sempre il core business di Pensplan: i programmi di educazione previdenziale spaziano dalle campagne di comunicazione ed eventi per i cittadini alle attività seminariali per i giovani studenti e apprendisti, senza tralasciare gli interventi formativi presso le varie aziende ed enti. Un unicum è rappresentato anche dalla rete capillare degli sportelli informativi Pensplan Infopoint costruita nel corso degli ultimi 15 anni sul territorio regionale. Sono ben 136 gli sportelli istituiti presso patronati, CAF e altri soggetti convenzionati con oltre 300 operatori qualificati e formati da Pensplan che offrono un servizio di consulenza e supporto neutrale e gratuito a tutti i cittadini che sono già iscritti a un fondo pensione, o vogliono informarsi sulle opportunità offerte dalla previdenza complementare.

Oltre a questo Pensplan gestisce anche una serie di misure di sostegno che la Regione offre a supporto della popolazione nella costituzione di una pensione complementare: dagli interventi a sostegno dei versamenti contributivi a soggetti in situazioni di difficoltà, al contributo per servizi amministrativi e contabili in favore di aderenti a fondi pensione non convenzionati con Pensplan, fino al supporto legale gratuito in caso di omissioni contributive da parte del datore di lavoro.

E non mancano le idee per nuovi progetti e modelli di welfare integrato con i quali affrontare le sfide del futuro. L’attuale contesto economico e sociale rende infatti sempre più urgente ed evidente la necessità di operare scelte sinergiche tra i diversi campi della previdenza e dell’assistenza con lo sviluppo di un sistema di protezione dei cittadini a 360 gradi. “Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti” – dichiara Laura Costa, Presidente di Pensplan Centrum – “ma resta ancora alto il bisogno di diffondere una cultura del risparmio individuale non solo per la propria vecchiaia, ma anche per far fronte alle diverse esigenze durante il ciclo di vita negli ambiti fondamentali quali la famiglia, la casa, lo studio, la salute e situazioni particolari di fragilità.

Fonte: Il Sole 24ore

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy