Cassa commercialisti aumenta gli aiuti per i beni strumentali portandoli a 4,2 mln

Condividi:
cassa commercialisti aumenta gli aiuti per i beni strumentali portandoli a 42 mln 1 - Cassa commercialisti aumenta gli aiuti per i beni strumentali portandoli a 4,2 mln

PREVIDENZA

I tre milioni inizialmente previsti sono stati chiesti da 1.600 iscritti, le domande però sono state superiori ai fondi stanziati

di Federica Micardi

Covid: aiuti a fondo perduto, appello Anc a Gualtieri

I tre milioni inizialmente previsti sono stati chiesti da 1.600 iscritti, le domande però sono state superiori ai fondi stanziati


2′ di lettura

Cassa dottori commercialisti (Cnpadc) aumenta il fondo per sostenere l’acquisto, anche in leasing, di beni strumentali come pc, software o mobili per l’ufficio. I tre milioni inizialmente previsti e che hanno raccolto circa 1.600 richieste entro aprile vengono ora portati 4,2 milioni di euro.
Nei prossimi giorni la Cassa comunicherà l’accoglimento delle istanze presentate entro aprile ai dottori commercialisti ammessi al concorso che dovranno presentare, entro il 31 gennaio 2021, la documentazione relativa ai costi sostenuti nel 2020 sulla base della quale verrà formata la graduatoria definitiva per l’erogazione dei contributi.

«Abbiamo deciso di stanziare ulteriori risorse – spiega Walter Anedda, presidente della Cassa – considerato l’ottimo riscontro ricevuto da parte degli iscritti che in questi mesi hanno presentato un numero di domande superiore al fondo inizialmente previsto. L’iniziativa – prosegue Anedda – pensata inizialmente come uno strumento per favorire i colleghi che si affacciano nel mondo della professione, si è infatti rivelata particolarmente utile per tutti i dottori commercialisti che anche in fase di emergenza sanitaria non hanno mai smesso di svolgere i propri servizi trovandosi anzi ad affrontare nuove spese e investimenti che non avevano previsto per poter garantire l’operatività dei propri studi da remoto».

Altre azioni

La Cnpadc in questi giorni sta anche provvedendo all’erogazione del bonus di 600 euro per aprile ai circa 26mila dottori commercialisti che ne avevano beneficiato già a marzo, e sta portando avanti iniziative a supporto degli iscritti come il contributo assistenziale per i professionisti con studio in affitto, il cui termine di presentazione della domanda scade il prossimo 15 giugno.

Per approfondire

Cassa commercialisti, da oggi l’invio delle domande per il bonus locazioni

Fonte: Il Sole 24ore

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy